Impatto reale calcolato con l’analisi del ciclo di vita e la variabile costi (L.C.C. Life Cycle Costing) e l'analisi del ciclo di vita (L.C.A.: Life Cycle Assessment)

Giulia Moraschi, direttore tecnico di eAmbiente Group durante il SAIE ha parlato di: “impatto reale calcolato con l’analisi del ciclo di vita e la variabile costi (L.C.C. Life Cycle Costing) e l'analisi del ciclo di vita (L.C.A.: Life Cycle Assessment). Valore, potenzialità e correlazioni nelle costruzioni.

L’LCA è un procedimento standardizzato (ISO 14040-14044) usato per la valutazione complessiva degli impatti ambientali associati ad un prodotto o attività attraverso l'individuazione e la quantificazione dell'energia e dei materiali usati e dei rifiuti/emissioni rilasciati nell'ambiente attraverso tutto il ciclo di vita del prodotto. Nello specifico, le 14040 sono dedicate alla valutazione del ciclo di vita dei prodotti, ma sono presto anche divenute metodologie alla base per la valutazione di sostenibilità di componenti edili ed edifici nell’intero ciclo di vita, “dalla culla alla tomba”.

La Valutazione del Costo del Ciclo di Vita (Life Cycle Costing – LCC) invece è il metodo utilizzato per calcolare il costo economico dell’intero Ciclo di Vita di un prodotto o servizio, partendo dalle fasi precedenti la produzione fino alla sua dismissione finale, con lo scopo di ridurre al minimo i costi di produzione. Sviluppati insieme, si può arrivare a definire, sulla base di determinati ambiti con perimetri spaziali e analitici definiti, quali possono essere le risposte maggiormente efficienti non solo dal punto di vista ambientale, ma anche da quello economico. Con questi strumenti si può sviluppare una strategia capace di ottenere una migliore sostenibilità economica ed ambientale del proprio edificio, componente, prodotto o servizio. Inoltre, aiuta a scegliere, ed essere più consapevoli, a fare investimenti più intelligenti (non solo basati sul minor prezzo), sviluppa un senso critico e la capacità di orientare il proprio business, e per ultimo migliora la propria reputazione e competitività, garantendo la compliance a determinati standard richiesti.

Chiaramente si tratta di un modello che semplifica la complessità della realtà, ma rimane comunque uno degli strumenti più completi per poter ragionare sugli impatti e i rischi attesi.

Ne è un esempio l’LCC-LCA sviluppato da eAmbiente per Motus-e che analizza i vantaggi legati all’applicazione di un approccio basato sul concetto di Economia Circolare nell’ambito della mobilità elettrica, focalizzandosi in particolare sul repurposing di batterie al litio provenienti da mezzi elettrici in unità di accumulo energetico stazionarie per impianti fotovoltaici domestici.

 

ESG – la chiave di volta per la transizione ecologica

16/11/2021

Giulia Moraschi, direttore tecnico di eAmbiente Group durante il SAIE ha tenuto un seminario dal titolo “Per una effettiva sostenibilità delle infrastrutture”

19/10/2021

L'eolico misura la sua sostenibilità

27/05/2021

L’Autorità di sistema Portuale del Mar Ionio sceglie ePlat.1, la cloud application di eAmbiente per la gestione digitale dei dati dati e kpi ambientali delle imprese e dei Cantieri di bonifica

05/05/2021

La finanza, elemento imprescindibile per la transizione green

15/04/2021

Sostenibilità, il futuro parla già al presente

07/04/2021

eAmbiente annuncia collaborazione con Pro-Gest. Economia Circolare made in Italy

02/04/2021

Essere sostenibili: un dovere, oggi - Case History Saviola Holding

25/03/2021

LE PAROLE DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO

16/12/2020

CHE COS’É UN SISTEMA DI GESTIONE?

24/11/2020

É VERO. NESSUNO SI SALVA DA SOLO. CON LA FRATERNITÁ SI ESCE DALLA CRISI

26/10/2020

CARTIERA DI MANTOVA, IMMINENTE L’AVVIO DELLA PRODUZIONE

16/10/2020

Con il lockdown gli italiani sono diventati più green

06/10/2020